La colazione (modenese) dei campioni

Imbiancatura pareti professionale
solo fino al 21/08
149,00 €
Piega & Gloss riflessante e lucidante!
solo fino al 18/08
18,00 €
Piega in super offerta!
solo fino al 18/08
9,00 €
Le tue finestre come nuove!
solo fino al 12/08
80,00 €
?>

Negli ultimi anni sono sempre più numerosi i bar che servono gnocco fritto (farcito o non) a colazione – fritto sul momento, ça va sans dire. Io ci ho fatto caso quando ne ho chiesto uno in un bar della zona musicisti e la proprietaria cinese, anzichè estrarne un pezzo già pronto dalla vetrina, è andata sul retro a friggerne uno apposta per me. Deve essersi resa conto che è questa la colazione più tradizionale dei modenesi: un bel pezzo di gnocco fumante da accompagnare a un cappuccino.

Personalmente adoro questo modo di iniziare la giornata e sono anche un grande esperto e conoscitore dei migliori posti in cui mangiare gnocco fritto in città: dal bar Grand Prix di via San Cataldo (forse un po’ costoso rispetto alla media, ma per me il migliore in assoluto), alla baracchina vicino al parco Ferrari; dal via Taglio 12 al Caffè del Collegio di via San Carlo al Bar Tiffany di via Canalino in centro, fino al Volpi di Modena Est è lo gnocco fritto il re della colazione; e come non menzionare la suprema Casa dello Gnocco Fritto di Montale?
Pensate che esiste addirittura una Confraternita dello Gnocco d’Oro che stila ogni anno una classifica dei migliori posti in cui assaporare questo piatto a Modena.

Ogni zona della città ha il posticino in cui gustare un tradizionalissimo pezzo di gnocco. E non vengano a dirmi che è una prima colazione troppo calorica – un croissant al cioccolato ha 260 calorie contro le 220 di un pezzo di gnocco. D’altra parte, una volta il gnocco fritto si mangiava a colazione prima di andare a lavorare nei campi, quando c’era bisogno di un forte apporto di energia per affrontare con grinta la mattinata.

E se un giorno vi viene voglia di prepararne qualche pezzo a casa vostra, provate la nostra ricetta classica, semplicissima: il segreto sta tutto nel friggere in abbondante strutto, quando è già molto molto caldo.

Concorso-Gnocco-ph-Roberto-Carnevali-960x468

Ingredienti per 6 persone

  • gr.500 di farina,
  • gr.70 di strutto,
  • 1 pizzico di bicarbonato,
  • 1 pizzico di sale

Impastare con acqua o con latte – il latte rende lo gnocco più morbido ed elastico. L’impasto deve essere lavorato a lungo e risultare sostenuto e contemporaneamente elastico.Tirare una sfoglia sottilissima dopo avere lasciato l’impasto a riposo almeno mezz’ora. Se verranno rispettati questi passaggi lo gnocco si gonfierà immediatamente durante la frittura, restando asciutto e poco unto.
Farcite a piacere e accompagnate con caffè o cappuccino per una versione modenese della colazione dei campioni!

Una Laurea in Scienze Gastronomiche e una Laurea in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’Università di Parma. E’ degustatore e giornalista birrario. Collabora con il Gastronauta di Davide Paolini per il quale ha curato la Guida alle Birre Artigianali del Gastronauta. E’ anche organizzatore di serate, cene di degustazione ed eventi birrari. Inoltre collabora con l’Università di Pa rma al progetto Il Luppolo a Marano s/Panaro tra Biodiversità e Qualità.

Non perderti le ultime news dal mondo Mudneis!

Iscriviti alla Newsletter di Modena24

Diventa fan di modena24 su Facebook